Nelida Ukmar

 

Nelida Ukmar abita a Gabrovizza, un piccolo paese nel comune di Sgonico, situato sull’Altopiano carsico, sopra Trieste. Nel 1986 ha conseguito la Laurea in Lettere presso l’Università degli Studi di Trieste discutendo la tesi sulla Varietà dialettale slovena di Prosecco (Trieste) con il prof. Giuseppe Francescato. Insegna Lettere negli Istituti superiori di secondo grado di Trieste con lingua d’insegnamento slovena.

Ama la poesia da sempre, ma scrive solo da Capodanno 2007, dopo essere uscita indenne da un complesso incidente automobilistico. Nel 2011 ha conseguito il diploma di Master Reiki.

Nel 2013 ha pubblicato la sua prima raccolta di poesie, Phoenix – dal calcare del Carso, con la Casa Editrice Narrativa&Poesia, Lanuvio e nel 2014 ha vinto il Premio Opera Prima “Voci” di Abano Terme.

 
 
 
 
L’autostrada del muschio
 
Scaldo il motore all’imbrunire,
quando i raggi del sole
non m’abbagliano l’orizzonte
e le mosche cavalline
mi danno qualche intervallo
di precaria tregua, prima di partire.
 
Controllo la pressione delle gomme
estive e nulla sembra ostacolare
la partenza serale, per solcare
il velluto verde, che rasserena
l’animo inquieto, dopo la tempesta.
 
Lasciami passare il semaforo,
che spalanca il rettilineo verso
l’infinito, in attesa sotto i rami,
ancora spogli, d’un autunno
inoltrato, che sa di margherite.
 
25/05/2016
 
 
 
 
 
 
Il nido sul ginepro
 
Seminascosto aspetta
che qualcuno
si ricordi di lui,
di quello che era
stato soltanto un anno fa.
 
Ha resistito alle intemperie,
perché l’artista
l’ha forgiato con amore,
con l’umiltà
di un cespuglio accogliente.
 
21-3-2017
 
 
 
 

Commenti