Stefano Simoncelli (Italia) – ita/eng

Stefano Simoncelli
 
 
Lo rivedrò, mi chiedo,
ci rivedremo tutti quanti
in quel cafè du Commerce
 
dove i colombi volavano via
al minimo soffio di vento?
Ci piaceva viaggiare
 
e a ogni sosta sederci
in un tavolino all’aperto
per bere un Pernod in silenzio.
 
Ci piacevano tante altre cose senza peso
delle quali ricordo poco o quasi niente,
perché invecchio, barcollo, inciampo
 
e a volte cado, ma sempre con l’aria
un po’ scanzonata e sonnambula
di essere atterrato in un posto
 
dove ferirsi non fa più male,
ma è un semplice abbaglio
o innocuo contrattempo
 
nella fretta di raggiungerlo.
 
 
 
 
See him again, I wonder,
will we meet us all again
at the café du Commerce
 
where pidgeons flew away
at every single breath of wind?
We loved traveling
 
and at each stop sitting
on a table outdoors
to have a Pernod in silence.
 
We liked so many weightless things
I remember a little of, or almost nothing,
because I’m getting old, I stumble, I trip
 
I fall sometimes, but always with that
easygoing sleepwalking way
to have landed in a place
 
where getting injured doesn’t hurt,
but it’s just a simple blunder
or a harmless unforseen difficulty
 
while hurrying to catch up with him.
 
 
Traduzione di Sandro Pecchiari
 
 
 
 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.