Laura Corraducci

Bozza automatica 1510

 
Mario Famularo suggerisce Laura Corraducci
 
 

cado come neve sulle pietre
provo ancora a trovare il tuo sentiero
la montagna delle braccia ha il calore
del legno bruciato a fine inverno
vorrei essere tana al tuo dolore
mescolare il vino con il canto
e raccoglierti sul seno l’acqua
che da sempre piove in petto
una dolcezza inquieta senza scampo

 
 
 
 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.