Eric Gamalinda (Usa) – ita/eng


 
 
The Opposite of Nostalgia
 
You are running away from everyone
who loves you,
from your family,
from old lovers, from friends.
They run after you with accumulations
of a former life, copper earrings,
plates of noodles, banners
of many lost revolutions.
You love to say the trees are naked now
because it never happens
in your country. This is a mystery
from which you will never
recover. And yes, the trees are naked now,
everything that still breathes in them
lies silent and stark
and waiting. You love October most
of all, how there is no word
for so much splendor.
This, too, is a source
of consolation. Between you and memory
everything is water. Names of the dead,
or saints, or history.
There is a realm in which
—no, forget it,
it’s still too early to make anyone understand.
A man drives a stake
through his own heart
and afterwards the opposite of nostalgia
begins to make sense: he stops raking the leaves
and the leaves take over
and again he has learned
to let go.
 
 
 
 
 
 
L’opposto della nostalgia
 
Stai scappando da tutti
quelli che ti amano,
dalla tua famiglia,
dai vecchi amanti, dagli amici.
Ti corrono dietro con accumuli
di vita precedente, orecchini di rame,
piatti di pasta, striscioni
di tante rivoluzioni perdute.
Ti piace dire che gli alberi sono nudi adesso
perché non succede mai
nel tuo paese. Questo è un mistero
da cui mai
ti recupererai. E sì, gli alberi sono nudi adesso,
tutto ciò che respira ancora in loro
giace silenzioso e desolato
e in attesa. Tu ami ottobre più
di tutto, come non ci sia parola
per tanto splendore.
Anche questa è una fonte
di consolazione. Tra te e la memoria
tutto è acqua. I nomi dei morti
o santi, o la storia.
C’è un regno in cui
-no, dimenticalo,
è ancora troppo presto per fare chiunque capire.
Un uomo spinge un paletto
attraverso il suo cuore
e successivamente l’opposto della nostalgia
comincia ad avere un senso: smette di rastrellare le foglie
e le foglie prendono il sopravvento
e di nuovo ha imparato
a lasciare andare.
 
Traduzione di Rocio Bolanos
 
 
 
 

Commenti