Silvio Cariddi

Silvio Cariddi
 
 
Cosa c’è oltre i tuoi occhi, quel
taglio lungo che tanto mi fa
impazzire, come una scheggia in cuore
che non fa male, come il non riuscire
a guardarti il sedere ma cercare
se nel fondo della maglietta un poco
di pancia si fa visibile, per scoprire
un difetto, bianco, non a te
ma alla mia stessa immaginazione
di te. E lo so che forse non mi vuoi,
ma io intanto ti abbraccio lo stesso
perché tu mi fai primavera.
 
 
da Lettere a Lu
 
 
 
 

VEDI ANCHE