Roberto Cescon

Roberto Cescon
 

foto di Giada Centazzo

 
 
Come un poeta il mio nemico
esagera per dire il vero
ma spinge una ruota che non gira
con la spina dei doveri nel tallone.
 
La bestia si nasconde dentro casa,
è preda che s’insegue,
eppure dirsi con le unghie
di nessuno è responsabile,
tutto è davanti
per giungere a se stesso.
 
 
 
 

Commenti