Premio San Vito Poesia

Premio San Vito Poesia
 
 

PREMIO SAN VITO AL TAGLIAMENTO

 
 
 
 

REGOLAMENTO

 

1. Il premio, a cadenza biennale, è costituito da una sezione riservata ai libri di poesia editi entro i due anni precedenti l’anno di bando del presente concorso (dal 1 gennaio 2016, muniti del codice ISBN). Possono concorrere tutti gli autori ovunque residenti, in Italia e all’estero, purché scrivano in lingua italiana o in una delle lingue parlate in Italia ovvero dialetti, accompagnati dalla traduzione.

2. Tutte le opere, in otto copie, complete di indirizzo e firma dell’autore, data di nascita e breve nota biografica, dovranno pervenire in forma sicura entro e non oltre lunedì 21 gennaio 2019 al seguente indirizzo: Segreteria del “Premio di Poesia San Vito al Tagliamento” Ufficio Beni e Attività Culturali c/o Punto di Informazione e Accoglienza Turistica, piazza del Popolo, 13 – 33078 San Vito al Tagliamento (PN). Per i plichi giunti oltre il termine di scadenza, farà fede il timbro postale.

3. Non è richiesta alcuna tassa di lettura.

4. Le poesie, anche se non premiate, non saranno restituite ed il giudizio della giuria è inappellabile.

5. La cerimonia di premiazione avrà luogo nel mese di giugno 2019. I finalisti saranno avvertiti in tempo utile. L’esito finale sarà reso noto attraverso i media e sarà notificato alle riviste specializzate.

6. I premi dovranno essere ritirati di persona dagli interessati o, in casi eccezionali, da persone di fiducia con delega scritta. L’invito alla cerimonia non dà diritto ad alcun rimborso spese.

7. La giuria scientifica definisce tre finalisti. La giuria popolare decreta, con votazione segreta e scrutinio da tenersi durante la cerimonia di premiazione, il vincitore assoluto. In caso di parità il premio diventa ex-aequo e viene assegnato ai relativi vincitori suddividendo equamente la somma prevista. La giuria scientifica si riserva di assegnare un premio speciale ad una edizione particolarmente meritevole di poesia classica o moderna, italiana o straniera.

La giuria scientifica assegna un premio a un’opera in lingua friulana.

8. Gli autori, ovvero le case editrici presenti nella rosa del tre finalisti, sono tenuti ad inviare alla segreteria del premio ulteriori 20 copie dell’opera selezionata nonché il file digitale in formato protetto dell’opera, da mettere a disposizione della giuria popolare.

Il comitato organizzatore si riserva la facoltà, in caso di necessità, di modificare in qualunque sua parte il presente regolamento.

La partecipazione al premio comporta l’incondizionata accettazione delle suddette norme.

 

GIURIE

 

Le giurie, suddivise in scientifica e popolare, saranno così composte:

Giuria scientifica:

Elvio Guagnini (Presidente), Marco Marangoni (Segretario), Gian Mario Anselmi, Annamaria Coviello, Nico Naldini, Silvana Tamiozzo Goldmann, Giacomo Vit.

Giuria popolare:

80 persone scelte, in massima parte, tra gli utenti della biblioteca civica.

 

PREMI

 

I tre finalisti riceveranno 500,00 euro ciascuno; al vincitore si aggiungono 1.000,00 euro.

L’eventuale segnalazione di un’edizione di un’opera meritevole di poesia classica o moderna, italiana o straniera consiste in 300,00 euro

Il premio ad un’opera in lingua friulana consiste in 300,00 euro

 

SEGRETERIA PREMIO:

 

PUNTO I.A.T. Piazza del Popolo, 13
tel./fax 0434.80251

 
 
 
 

VEDI ANCHE