Premio Malattia della Vallata 2017


 

PREMIO MALATTIA DELLA VALLATA 2017

 
 

1. La famiglia dello scrittore, il Comune di Barcis, dove egli nacque, la Pro Loco di Barcis, intendendo celebrare ed illuminare il ricordo di “Giuseppe Malattia della Vallata”, promuovono una serie di manifestazioni dedicate ad onorare la sua figura di poeta, sensibile cantore, cultore e studioso dei valori tradizionali, delle memorie e della storia della sua terra. Guardando alla sua figura di “Autodidatta d’eccezione” e alla sua opera, il premio intende svolgere una funzione socio-culturale, favorendo un riavvicinamento ai valori della cultura popolare. Altro intento del premio è promuovere la conservazione e la valorizzazione dei motivi culturali-ambientali del territorio della Valcellina ed il confronto fra culture diverse.

2. Con questi obiettivi è stato istituito nel 1988 il Premio letterario “Giuseppe Malattia della Vallata”, per opere inedite e mai premiate in altri concorsi, che dal 1991 è stato aperto anche alle etnie ed alle lingue minoritarie dell’area italiana (albanese, catalano, grecanico, tedesco, occitanico, croato, franco-provenzale, friulano, ladino, sardo e sloveno) e alle parlate locali.

Il Premio si articola nelle seguenti sezioni:
a) Poesia in lingua italiana
b) Poesia nelle lingue delle minoranze etnolinguistiche italiane e nelle parlate locali

 

3. Regolamento

 

3.1 Si partecipa con un massimo di tre poesie non superiori a cinquanta versi ciascuna. Per i testi nelle lingue delle minoranze etnolinguistiche italiane e nelle parlate locali, i concorrenti devono affiancare al testo originale la traduzione in lingua italiana. I testi devono essere battuti a macchina in sette copie. Il nominativo, l’indirizzo e il recapito telefonico dell’autore devono risultare a pié di pagina di ciascuna delle copie dei testi inviati.

Si deve inoltre allegare una dichiarazione che attesti che le opere presentate non sono state mai pubblicate, né premiate in altri concorsi.

3.2 I plichi contenenti i testi a concorso devono venire inviati entro il 6 maggio 2017 (vale il timbro postale) a:

 

Segreteria del Premio
Casella Postale 211 U.P. Pordenone – 33170 Pordenone

 

4. L’operato della Giuria è inappellabile ed insindacabile.

5. Verrà formulata una rosa di finalisti per ciascuna sezione, ai quali verranno assegnati Diploma e targa artistica a ricordo della manifestazione letteraria. All’interno di questa rosa, saranno premiati i primi, i secondi e i terzi classificati delle due sezioni. I primi premi consistono in euro 800,00, in un diploma e in una targa artistica con un motivo che ricorda l’opera dello scrittore; i secondi premi in euro 500,00, in un diploma e in una targa artistica; ai terzi un premio di euro 300,00, un diploma e una targa artistica. Gli elaborati scritti non verranno restituiti.

6. La premiazione si terrà domenica 16 luglio a Barcis. Si avvertono i concorrenti che i premi in denaro devono venir ritirati personalmente durante la cerimonia di premiazione a Barcis, pena la decadenza da ogni diritto inerente alla premiazione. Finalisti e premiati verranno tempestivamente informati di persona dal Comitato organizzatore e saranno tenuti a confermare o meno la loro presenza alla cerimonia. Tutti i partecipanti sono comunque invitati fin d’ora ad intervenire alla premiazione.

7. La partecipazione al concorso implica l’accettazione di tutte le norme previste dal bando.

 
 
 
 
 
 

VEDI ANCHE