Paterson – Jim Jarmusch

Paterson - Jim Jarmusch
 
 

 
 
 
 

Ogni poesia è un mistero, il modo in cui arriva e il risultato a cui giunge sono ignoti allo stesso poeta. La poesia dà un potere visionario tale per cui anche muovendosi nel quotidiano il poeta conserva uno sguardo che tutto trasmuta e quella voce, quell’impulso che lo raggiunge, continua a premere fino a che quanto inizialmente sfiorato riesce ad essere tradotto sulla carta. Nel film Paterson Jim Jarmusch  riesce a rappresentare benissimo questo stato di grazia e rapimento.

Il protagonista legge una delle poesie più famose di Williams: si intitola This Is Just To Say, Solo per dirti in italiano, ed è del 1934.

 
«I have eaten
the plums
that were in
the icebox
and which
you were probably
saving
for breakfast
Forgive me
they were delicious
so sweet
and so cold»
 

“Solo per dirti è scritta come se fosse un biglietto lasciato dal poeta sul tavolo della propria cucina, indirizzato alla moglie. Non ha punteggiatura e per questo la lettera maiuscola all’inizio della terza strofa serve a dare il tono all’intero componimento. La moglie di Williams, Florence, rispose alla poesia con un messaggio che poi lui incluse nel manoscritto Detail & Parody for the poem Paterson, mai pubblicato; in questo modo è come se Williams avesse trasformato la risposta di sua moglie a sua volta in una poesia.”

 
Dear Bill: I’ve made a
couple of sandwiches for you.
In the ice-box you’ll find
blue-berries–a cup of grapefruit
a glass of cold coffee.
 
On the stove is the tea-pot
with enough tea leaves
for you to make tea if you
prefer–Just light the gas–
boil the water and put it in the tea
 
Plenty of bread in the bread-box
and butter and eggs–
I didn’t know just what to
make for you. Several people
called up about office hours–
See you later. Love. Floss.
Please switch off the telephone.c
 
 

Il film è in inglese. Per la traduzione dei sottotitoli cliccare su impostazionisottotitolitraduzione automaticaitaliano

 
 

 
 

Commenti