Nosside


 
 
Αδιον οὐδὲν ἔρωτος· ἃ δ’ ὄλβια, δεύτερα πάντα
ἐστίν· ὰπὸ στόματος δ’ ἔπτυσα καὶ τὸ μέλι.
Τοῦτο λέγει Νοσσίς· τίνα δ’ ἁ Κύπρις οὐκ ἐφίλασεν,
οὐκ οἶδεν κήνα γ’ ἅνθεα ποῖα ῥόδα.
 
 
 
 
 
 
Non c’è nulla di più dolce dell’amore.
Quale dolcezza lo supera? Sputo
anche il miele. Così Nosside dice.
Solo chi non è amata da Cipride
non sa quali rose siano i suoi fiori.
 
 
Traduzione Salvatore Quasimodo
 
 
 
 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.