Nicola Vacca

Nicola Vacca
 
 
L’impossibilità di essere qualcosa
 
Anche la pioggia battente sale sul patibolo.
In questi tempi oltraggiati dal disastro
le esecuzioni capitali sono frequenti.
Basterebbe un silenzio per mettere a tacere
la crudeltà del sangue che si sparge.
Tutte le voci che si sentono
non chiamano niente.
L’odio e il disprezzo
sono i sinonimi della cattiveria:
ogni uomo è un’isola
dove il vuoto ha scavato fosse comuni
per tutte le parole delle poesie.
 
Ho ucciso dio spezzandogli la lancia
nel cuore che non ha
 
 
 
 

Commenti