Laura De Beni

 

Laura De Beni è nata a Verona nel 1973. Da alcuni anni vive a Ovaro, in Carnia. Ha preso parte attivamente a numerosi eventi promotori di opere di artisti impegnati sul territorio. Collabora con la biblioteca di Ovaro, di cui è membro della commissione interna. Nel 2014 ha ottenuto il Primo premio alla Selezione Editoriale, sezione poesia, indetto dall’Associazione Carta e Penna di Torino, con la silloge Reticolati. Nel 2016 ha ricevuto il premio speciale della giuria al 14°Concorso per l’albo illustrato Città di Schwanenstadt, come illustratrice. Nel marzo 2017 ha pubblicato La grammatica dei piedi con Samuele Editore.

 
 
 
 
Rallenta, rallenta la corsa,
dilata i minuti al respiro
strappato alle righe di un pigiama.
Siamo venuti nudi, stropicciati,
e nudi ritorneremo a un cosmo
privi di alcun secchio a fare massa
col peso incalcolabile di una piuma.
 
 
 
 
 
 
Ora è un giorno buono per filare
la gioia. Per fare del corpo un modo
di desiderare le cose, di tessere
la frattura col prossimo abbandono.
Di uscire coi calzini spaiati
sulla ghiaia e sentirsi sicura
che si apre un portone di fronte
a favorire le distanze.
 
 
 
 

Vota l'articolo
[Voti: 4 Media: 5]

VEDI ANCHE