Isabella Leardini (Italia) – ita/espa


 
 

Sono io la rondine bianca
la perfezione dello scherzo di natura
che non si vede finché non si posa
l’eccezione che sparisce contro il cielo
dentro la frenesia di tutti i voli.
Nessuno la crede capace
di arrivare dove tutte vanno
nessuno ferma il suo impazzire chiaro.
Sembrava solo quella che s’illude
l’intrusa scappata da un balcone
che non tocca la fine del mare.
Guardate come compie il suo cerchio
senza il marchio della disperazione
la rondine passata nell’inverno
quella che può resistere alla neve
che dorme bianca vicino a te.
 
 
 
 
 
 
Soy yo la golondrina blanca
la perfección de la broma de la naturaleza
que no se ve hasta que no se posa
la excepción que desaparece en el cielo
dentro del frenesí de todos los vuelos.
Nadie la cree capaz
de llegar adonde todas van
nadie detiene su nítido enloquecer.
Parecía solo la que se ilusiona
la intrusa fugitiva de un balcón
que no toca el final del mar.
Mirad como cierra su círculo
sin señal de desesperación
la golondrina que ha pasado por el invierno
la que puede resistir a la nieve
la que duerme blanca cerca de ti
 
 
Traduzione di Antonio Nazzaro
 
 
 
 
 
 

VEDI ANCHE