Giovanna Frene

Giovanna Frene

 
Petrus Gonsalvus1

 
Solo poteva somigliare a sé stesso, e perciò identico senza nessuna
distinzione,
              tra i tremori di una differenza tramandata nell’ambra,
che ombra stenderà sull’umano del potere, dal verso del giusto pretesto
tratto in notturna dal futuro sepolcro: e per dire a tutti: che ha per la gloria
di lei prolificato: le masse tondeggianti
                                                      della pelliccia
di Caterina.
 
 
 
 

1 Proveniva da Tenerife, l’uomo affetto da ipertricosi più famoso del Cinquecento, che visse (e studiò) prima alla Corte di Parigi, poi in quella di Parma, per morire a Capodimonte. Sposò, per volere della sovrana Caterina De’ Medici, che intendeva creargli una discendenza, la di lei damigella d’onore Catherine, donna molto bella, dalla quale ebbe sei figli, quattro dei quali simili a lui. Il castello di Ambras, in Austria, conserva tutt’ora quattro ritratti della famiglia Gonsalvus.

 
 
 
 

Commenti