Federico Tavan


 
 
Al destìn de un om
 
Al podeva capitâte anç a ti
nasce t’un pegnatón
tra zovàtz e zùfignes
de stries cencja prozes
e al dolour grant de ‘na mare.
 
Me soi cjatât a passâ
de chê bandes.
 
 
 
 
Il destino di un uomo
 
Poteva capitare anche a te
di nascere in un pentolone
tra rospi e intrugli
di streghe senza processo
e il dolore grande di una madre.
 
Io mi sono trovato a passare
da quelle parti.
 
 
 
 

Vota l'articolo
[Voti: 3 Media: 3.7]

VEDI ANCHE