Bologna in Lettere 2020


 
 

Bologna in Lettere 2020 – Il Festival on line

Come, dove e quando

 
 

Vista la situazione d’emergenza sanitaria che conosciamo tutti, quest’anno Bologna in Lettere dovrà rinunciare alle consuete 6/8 giornate di maggio. Ma il Festival non si ferma e si trasferisce on line.

 

Dove?

Sul nostro canale youtube
https://www.youtube.com/channel/UCwbyJs4m8bYnn8OuqpX3riA

 

e su una nuova pagina facebook creata appositamente
https://www.facebook.com/Bologna-in-Lettere-2020-il-festival-on-line-113893960282583/

 

Quando?

Dal 7 al 25 maggio.

 

Come?

L’organizzazione è strutturata come se fosse un festival vero e proprio con un programma giornaliero scandito su 7/8 fasce orarie prestabilite e articolato su première simultanee dei video sul nostro canale youtube e sulla pagina dedicata, dove tra l’altro verranno pubblicati i programmi giornalieri, gli articoli del sito

http://www.bolognainlettere.it/

I trailer, gli spot, le info sugli autori e le note critiche agli autori finalisti delle 3 sezioni principali del Premio Bologna in Lettere. Ogni sera (dalle 23 in poi circa) sul canale youtube sarà possibile visionare una playlist contenente, in sequenza, tutti i video proposti nella giornata. Sempre sul canale youtube tutte le miniature dei video del programma sono già visualizzabili. Cliccando sulle icone del play delle miniature di ogni video verranno visualizzate le date e gli orari delle rispettive première, si potrà ricevere una notifica un paio di minuti prima di ogni première e iscriversi al nostro canale youtube, cosa quest’ultima che consigliamo caldamente per ricevere in tempo reale le notifiche su tutti i video. Naturalmente i video potranno essere fruiti anche successivamente perché resteranno sul canale. La maggior parte dei video (compatibilmente ai formati) verranno caricati anche sul nostro account instagram

https://www.instagram.com/bolognainlettere/

Il festival è strutturato in 11 sezioni con 147 proposte di 158 autori in rappresentanza di 21 paesi (Australia, Corea del Sud, Finlandia, USA, Irlanda, UK, Francia, Spagna, Colombia, Libano, Croazia, Macedonia, India, Messico, Scozia, Germania, Albania, Norvegia, Polonia, Bosnia, Italia). Il Festival, come consueto, sarà rivolto all’esplorazione di tutti i linguaggi espressivi attraverso retrospettive, omaggi, selezioni di videopoesia, arti performative, approfondimenti critici, cose mai dette e mai viste, video-arte, reading, inusitati doppi legami, progetti speciali, una articolata presenza internazionale e un libro di critica letteraria: “Le nostre (de)posizioni” http://www.gebonanno.com/product/le-nostre-deposizioni/ che ci guiderà lungo il corso di tutto il festival.

 

Scarica il programma completo QUI

 
 
 
 

Commenti