“Bestia da latte” di Gian Mario Villalta a Una Scontrosa Grazia


 

UNA SCONTROSA GRAZIA

 

Sabato 7 aprile alle ore 18.00 presso la Libreria Slovena Ts360 di Trieste Arianna Boria e Alessandro Mezzena Lona presentano il romanzo “Bestia da latte” di Gian Mario Villalta (Sem 2018).

 

All’interno dell’ultima tranche di programmazione del ciclo di incontri letterari Una Scontrosa Grazia (a cura della Samuele Editore con la direzione artistica di Alessandro Canzian, Sandro Pecchiari e Federico Rossignoli) la presentazione dell’ultimo romanzo del poeta, critico e narratore fondatore di Pordenonelegge. “Bestia da latte” è il romanzo che parte dal ricordo di un dolore fisico e mentale provato da bambino (le pallonate tirate addosso intenzionalmente dal cugino e le spinte nel fango e la paura di quello che potrebbe ancora seguire). Villalta ricostruisce un ambiente familiare contadino come ce n’erano tanti negli anni sessanta e illustra i motivi del comportamento del bullo: le cinghiate che riceve dal nonno ubriacone, la predilezione di questo per l’altro nipote, la sofferenza provata per l’abbandono materno e per la brutta fama che la madre incolpevolmente si è attirata addosso. Il problema non è tanto Giuseppe (o lo è proprio perché l’io narrante lo ha amato e lo ha considerato un quasi fratello) ma i familiari che non hanno gestito la cosa per porre fine agli atti che si svolgevano a poca distanza dai loro occhi. Donne impegnate in battaglie di supremazia (suocera contro nuora, cognata contro cognata), uomini assorbiti dal desiderio di arricchirsi e abbandonare le stalle in un contesto sociale di transizione tra miseria contadina e boom economico. E quello che succede tra i ragazzi viene ignorato nella convinzione che i conflitti si risolveranno da soli.

Gian Mario Villalta è nato a Visinale di Pasiano, in provincia di Pordenone, nel 1959. Laureato in Lettere a Bologna, pubblica dai primi anni Ottanta. Dal 1984 insegna al Liceo Scientifico Ettore Majorana di Pordenone. Nel 2002 ha creato il festival del libro Pordenone Legge. Tra i suoi libri: “Satyricon 2.0” (2014), “Scuola di felicità” (2016), “Padroni a casa nostra” (2009), “Vanità della mente” (2011), “Lo sguardo della poesia” (2014), “Telepatia” (2016).

A seguire sabato 21 aprile “Le traduzioni triestine di Rilke” di Fulvio Segato (introduce Sandro Pecchiari), sabato 5 maggio “Nissun di nun/Nessuno di noi” di Francesco Indrigo (Samuele Editore 2017, introduce Federico Rossignoli), sabato 19 maggio “Argo – Annuario di Poesia” con Giuseppe Nava, Marko Kravos e Barbara Grubissa (introduce Federico Rossignoli), sabato 9 giugno “”Q e l’allodola” di Vincenzo Mascolo (Mursia, 2017, introduce Federico Rossignoli), e in conclusione sabato 16 giugno “Chilometri da casa” di Nicola Vitale (Mondadori, 2018, introduce Alessandro Canzian)

 
 
 
 

VEDI ANCHE